In arrivo il voucher per export manager

E’ attesa per settembre la pubblicazione del nuovo bando per l’inserimento di un export manager in azienda, ai sensi del Piano per la Promozione del Made in Italy avviato 2 anni fa.

Chi può richiedere il voucher export manager

Le micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio.

Qual’è il contributo

L’intervento prevede la concessione di un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher del valore di 10 mila euro per le piccole e medie imprese che assumeranno un Temporary Export Manager per almeno 6 mesi.

Per avere accesso al voucher l’impresa deve intervenite con un cofinanziamento di almeno 3 mila euro (il costo complessivo sostenuto dall’impresa deve essere pertanto di almeno 13 mila euro).

L’azienda deve rivolgersi ad un esperto iscritto nell’apposito elenco redatto dal Ministero.

Le novità per il 2017

Secondo quanto anticipa Il Sole 24 Ore del 29 luglio ci saranno delle novità: più attenzione per il Sud e un doppio percorso distinto fra aziende alla prima esperienza in campo internazionale e aziende con un percorso già avviato (che dovrebbero godere di un beneficio più alto).