PSR Lombardia. Bando per l’Agroindustria

E’ stato pubblicato il bando del PSR della Lombardia dedicato al settore agroindustria: finanzia la realizzazione di investimenti nel settore della trasformazione, della commercializzazione o dello sviluppo dei prodotti agricoli.

A disposizione vi sono 24 milioni di euro.

Chi può partecipare

L’invito è rivolto alle imprese agroindustriali, di qualunque dimensione, con almeno il 60% della materia prima commercializzata e trasformata di provenienza extra aziendale.

Cosa finanzia

Investimenti (ancora da realizzare) relativi a:

  • la costruzione o il miglioramento di immobili connessi all’attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli;
  • l’acquisto di immobili, al netto degli impianti e delle attrezzature mobili di pertinenza, finalizzato al miglioramento e alla trasformazione degli immobili, compreso il miglioramento dell’efficienza energetica;
  • l’acquisto di nuovi impianti e macchinari, anche finalizzato al miglioramento dell’efficienza energetica;
  • l’acquisizione di nuove apparecchiature e strumentazioni informatiche direttamente connesse agli investimenti finanziati;
  • le spese generali per la progettazione, la direzione dei lavori e la certificazione degli impianti;
  • le spese inerenti all’obbligo di informare e sensibilizzare il pubblico sugli interventi finanziati dal FEASR;
  • le spese per la costituzione di polizze fideiussorie

Sono ammissibili solo le domande che comprovino l’integrazione dei produttori agricoli nella filiera agroalimentare, assicurando una positiva ricaduta economica degli investimenti sul settore primario.

La spesa minima ammissibile è pari a euro 1.000.000 per le imprese ubicate in aree svantaggiate di montagna e a euro 2.500.000 per le imprese ubicate nelle altre aree.

Qual è l’agevolazione

L’aiuto è composto da un contributo in conto capitale pari al 20% della spesa ammessa, a cui si aggiunge un finanziamento agevolato (erogato per il 40% da Regione e per il 60% da intermediari convenzionati).

Le scadenze

La scadenza per l’invio delle richieste è fissata al 4 marzo 2019 con presentazione telematica dal sistema SiSco.