Bonus Formazione 4.0: verso la proroga per il 2019

Grazie ad un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio rispunta nel testo della legge di bilancio per il 2019 la proroga di un anno per il Bonus Formazione 4.0, con alcune integrazioni a favore delle piccole e medie imprese.

Cosa cambierà nel 2019

Per il 2019 il Bonus Formazione 4.0 sarà riconosciuto con l’applicazione di diverse aliquote in base alla dimensione di impresa:

  • pari al 50% per le piccole imprese con un tetto massimo di 300 mila euro.;
  • pari al  40% per le medie imprese con un tetto massimo di 300 mila euro;
  • pari al 30% per le grandi imprese con un tetto massimo di 200 mila euro.

Cosa prevede il Bonus Formazione per il 2018

L’incentivo consiste in un credito di imposta pari al 40% delle spese sostenute nel 2018 con un importo massimo di 300 mila euro.
Le spese sono quelle relative al costo del lavoro per le ore impegnate dal personale dipendente in corsi di formazione specifici su tecnologie Impresa 4.0 negli ambiti: vendita e marketing, informatica, e tecniche e tecnologie di produzione.

>> Approfondisci

I chiarimenti della Circolare

La circolare del Ministero dello Sviluppo Economico del 03/12/2018 fornisce alcuni chiarimenti per l’applicazione del credito d’imposta formazione per l’anno 2018.

Il documento stabilisce l’ammissibilità della formazione on line (e-learning), nonché la possibilità di cumulo con altri incentivi alla formazione nel rispetto delle intensità massime di aiuto previste a livello europeo.
Per quanto riguarda il deposito dei contratti collettivi aziendali o territoriali si precisa che  possono essere depositati anche successivamente allo svolgimento delle attività formative, ma comunque entro la data del 31 dicembre 2018.