Emilia-Romagna: bando per l’Innovazione delle Pmi

Parte con 2,4 milioni di euro il nuovo bando del POR FESR della Regione Emilia-Romagna dedicato a sostenere Progetti di innovazione e diversificazione di prodotto o servizio per le PMI.

A chi è rivolto

Pmi con sede operativa in Emilia-Romagna.

Cosa finanzia

Il bando consente di acquisire all’esterno servizi innovativi relativi a:

  • consulenze tecnologiche e di ricerca, studi e analisi tecniche;
  • prove sperimentali, misure, calcolo;
  • progettazione software, multimediale e componentistica digitale;
  • design di prodotto/servizio e concept design;
  • stampa 3D di elementi prototipali;
  • progettazione impianti pilota.

L’importo minimo è fissato 20.000 euro, il massimo in 80.000 euro.

Le spese per le quali si richiede l’agevolazione dovranno prevedere la firma del contratto successivamente alla data di comunicazione dell’approvazione del progetto. I progetti dovranno iniziare a partire dal 01/04/2020 e terminare entro il 30/11/2020.

Qual è il contributo

Le pmi possono ottenere un contributo pari al 50% delle spese, nel limite di 40 mila euro.
Imprese appartenenti allo stesso gruppo possono chiedere contributi fino al massimo aggregato di 60.000 euro.

Quando presentare domanda

Le domande possono essere presentate a Regione tramite il portale telematico Sfinge nel periodo compreso dal 18 novembre 2019 al 18 dicembre 2019.

La procedura di selezione dei progetti proposti sarà di tipo valutativo a graduatoria.