Favorire l’autoimprenditorialità e l’Autoimpiego

Nell’ambito del Fondo Sociale Europeo è stata approvata l’iniziativa “F.A.R.E. Favorire l’Autoimprenditorialità e l’Autoimpiego – Realizzare Eccellenze”, che stanzia 5 milioni di euro per progetti che combinano attività di formazione e/o di accompagnamento all’avvio di nuova impresa.
I destinatari finali sono i disoccupati con più di 30 anni, e gli occupati solo per azioni di valorizzazione delle competenze e l’attivazione di percorsi per l’autoimprenditorialità.

Ogni proposta progettuale deve concentrarsi su un’azione fra le seguenti:

  • Azione 1 Nuova impresa
    Sostiene la nascita di nuove imprese, prevedendo anche un contributo a valere sui Fondi FESR per l’acquisto di servizi e attrezzature.
  • Azione 2 Territorio e reti
    Sostiene la creazione di spazi (fisici e/o virtuali) di intelligenza collettiva, all’interno dei quali sviluppare comunità collaborative di persone che lavorano a progetti imprenditoriali, di sviluppo sociale e creativo con l’unico requisito di impegnarsi a scambiare idee, servizi e conoscenza per rinforzare l’economia locale.
  • Azione 3 Nuovi prodotti e servizi
    Sostiene la realizzazione di nuove realtà imprenditoriali, che accompagnino le imprese esistenti e future con l’offerta di servizi snelli, mirati alle diverse esigenze aziendali (comunicazione, marketing, logistica, ecc.), qualificati e tecnologicamente innovativi.

Possono presentare un progetto le imprese, gli incubatori, gli enti di formazione superiore.

Lo sportello per la presentazione delle domande è in due fasi: la prima finestra dal 15 giugno al 15 luglio 2016, mentre la seconda finestra è dal 1 settembre –al 30 settembre 2016.