Fondo Starter

Il Fondo Starter  è dedicato a sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up dell’Emilia Romagna.

Chi sono i beneficiari

Ad essere interessate sono le piccole imprese  (con meno di 50 dipendenti e meno di 10 milioni di euro di fatturato o totale di bilancio) in forma singola o associata, attive da non più di 5 anni dalla data di presentazione della domanda.

Cosa finanzia

L’intervento finanzia la realizzazione di progetti mirati all’innovazione produttiva e di servizio, allo sviluppo organizzativo, alla messa a punto di nuovi prodotti e servizi, al consolidamento ed alla creazione di nuova occupazione, all’uso di tecnologie digitali.

Sono ad esempio ammissibili le spese relative a:

  • a) interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
  • b) acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • c) acquisizione di brevetti, licenze, marchi, avviamento;
  • d) spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
  • e) consulenze;
  • f) spese del personale adibito al progetto;
  • g) materiale e scorte;
  • h) spese locazione dei locali adibito ad attività;
  • i) spese per la produzione di documentazione tecnica, ad esempio redazione di business plan.

Qual è l’agevolazione

Il fondo interviene concedendo finanziamenti a tasso agevolato per un importo compreso tra 20 mila e 300 mila. Il 70% viene erogate a tasso zero e il restante 30% ad un tasso convenzionato non superiore all’EURIBOR 6 mesi +4,75%.

Qual’è la scadenza

Lo sportello per la presentazione delle domande sarà attivo dal 10 settembre al  12 novembre salvo esaurimento fondi. Prorogato al 30 novembre 2018.

Vedi il video di presentazione del Fondo Starter