Nuova Sabatini: tetto elevato a 4 milioni di euro

La Nuova Sabatini viene rafforzata con le modifiche introdotte dal recente Decreto Crescita: in particolare viene elevato il tetto massimo complessivo degli investimenti, che passa da 2 a 4 milioni di euro.

Le Pmi che hanno già usufruito dell’incentivo in passato potranno quindi utilizzare la misura per nuovi acquisti in impianti, macchinari e software fino al raggiungimento del nuovo importo massimo (che si applica anche a interventi frazionati).

E’ inoltre semplificata la procedura di erogazione con la possibilità di un’unica rata per importi sotto i 100 mila euro.

La Nuova Sabatini per processi di capitalizzazione

La Nuova Sabatini si applicherà inoltre a sostegno dei processi di capitalizzazione delle imprese, a fronte dell’impegno dei soci a sottoscrivere un aumento di capitale sociale dell’impresa, da versare in più quote, in corrispondenza delle scadenze del piano di ammortamento del predetto finanziamento.

In questo caso è prevista la concessione di un contributo in conto impianti pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso annuo del 5% per le micro e piccole imprese, e del 3,575% per le medie imprese.

Per l’attuazione della misura capitalizzazione ci sono 80 milioni di euro.