Più vantaggioso il Bonus SUD

E’ stato presentato alla Camera un emendamento al decreto per il Mezzogiorno che mira a rafforzare il credito d’imposta per le aziende del SUD. Il governo punta ad accrescere le aliquote di agevolazione, ampliare l’area di applicazione anche alla Sardegna ed estendere i criteri di accesso.
Per le grandi imprese il credito per l’acquisto di beni strumentali passa dal 10% al 25%, con maggiorazioni pari al 10% per le medie imprese e del 20% per le piccole: si arriva così al 45%.
Sono inoltre innalzate le soglie dei progetti d’investimento agevolabili per le Pmi: da 1,5 a 3 milioni per le piccole imprese e da 5 a 10 per le medie.
L’incentivo opera per le regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, e Sardegna.
L’aumento rientra nei fondi stanziati nella legge di Bilancio, pari a 617 milioni di euro.