Saranno rinnovati gli incentivi del Piano Impresa 4.0?

Il Ministero dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha rilasciato nei giorni scorsi alcune anticipazioni alla stampa nazionale sulle prospettive del Piano nazionale Impresa 4.0. 

L’intenzione del Dicastero è quella di inserire nella Legge di Bilancio per il 2020 la proroga degli incentivi fiscali relativi all’iperammortamento ed al credito di imposta per la ricerca

Al fine di garantire maggiore stabilità alle imprese le misure dovrebbero coprire un orizzonte temporale più ampio per non lasciare che l’incertezza legislativa freni i nuovi investimenti. L’arco temporale potrebbe essere almeno triennale.

Fra le agevolazioni che dovrebbero essere riproposte anche il Bonus Formazione 4.0 finalizzato ad accrescere le competenze digitali dei lavoratori.

Fra le novità previste vi è inoltre allo studio una rimodulazione degli incentivi in ottica green con la finalità di premiare gli investimenti legati  alla sostenibilità ambientale e all’ economia circolare.

I prossimi step

A breve è in programma la convocazione del Tavolo per la Transizione 4.0 e green economy al fine di avviare la discussione con le parti sociali.

Si dovrà attendere l’approvazione della nuova Legge di Bilancio per il 2020 per la conferma delle misure (prevista per il mese di dicembre).

Le scadenze del Piano Impresa 4.0

Ricordiamo che la validità degli incentivi previsti dal Piano Impresa 4.0 è la seguente:

  • Iperammortamento 31 dicembre 2019
  • Ammortamento Software 4.0  31 dicembre 2019
  • Credito di imposta per la Ricerca e lo Sviluppo 31 dicembre 2020
  • Bonus Formazione 4.0 31 dicembre 2019
  • Sabatini per Beni 4.0  fino all’esaurimento delle risorse disponibili