Il bando Eurostars 2 per le pmi innovative

Il bando Eurostars 2 è stato ideato per sostenere lo sviluppo delle pmi innovative europee. In particolare si rivolge alle imprese che investono almeno il 10% del fatturato annuo in attività di ricerca e sviluppo, o che svolgono tale attività a tempo pieno.

E’ necessario partecipare in partenariato. L’aggregazione deve essere composta da almeno due organizzazioni con personalità giuridica (PMI, grandi imprese, centri di ricerca, università) provenienti da almeno due Paesi aderenti al Programma (Italia compresa). Almeno la metà dei costi del progetto deve però essere sostenuta da PMI innovative.

Sostiene la realizzazione di progetti di ricerca in qualunque ambito, tranne le applicazioni militari.

Per la parte italiana l’agevolazione sarà sotto forma di contributo alla spesa e/o finanziamento agevolato in percentuale variabile sulle spese ammissibili. Il taglio medio dei progetti è di 1,5–2 milioni di euro.

Quali sono le spese ammesse?

  • Spese del personale  adibito all’attività di ricerca;
  • strumenti e attrezzature;
  • costi dei fabbricati e dei terreni;
  • servizi di consulenza;
  • spese generali (fino al 50% delle spese del personale di ricerca);
  • altri costi di esercizio.

Quando si presenta la domanda sul Bando Eurostars?

La prossima scadenza per l’invio dei progetti è il 13 settembre 2018.

Le domande devono essere presentate direttamente al segretario EUREKA seguendo un’apposita procedura elettronica. La documentazione nazionale deve essere inviata direttamente al MIUR.