Bando Brevetti: contributi fino a 140 mila euro

Il Bando Brevetti + sostiene le piccole e medie imprese per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto sui mercati nazionali ed internazionali. A disposizione 20 milioni di euro.

A chi è rivolto

Micro, piccole e medie imprese con sede legale ed operativa in Italia.

Cosa finanzia

L’acquisto di servizi specialistici, funzionali alla valorizzazione economica del brevetto, sia all’interno del ciclo produttivo, con diretta ricaduta sulla competitività del sistema economico nazionale, sia sul mercato. I servizi sono suddivisi in 3 categorie:

Progettazione, Industrializzazione e ingegnerizzazione

  • studio di fattibilità (specifiche tecniche con relativi elaborati, individuazione materiali, definizione ciclo produttivo, layout prodotto);
  • progettazione produttiva, studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo;
  • Progettazione e realizzazione firmware per macchine controllo numerico;
  • analisi e definizione dell’architettura software solo se relativo al procedimento oggetto della domanda di brevetto o del brevetto;
  • test di produzione;
  • rilascio certificazioni di prodotto o di processo

Organizzazione e sviluppo

  • organizzazione dei processi produttivi;
  • analisi per la definizione qualitativa e quantitativa dei nuovi mercati geografici e settoriali;
  • definizione della strategia di comunicazione, promozione e presidio dei canali distributivi.

Trasferimento tecnologico

  • predisposizione accordi di segretezza;
  • predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto;
  • costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università (accordi di ricerca sponsorizzati).

Requisiti

  • il progetto non può basarsi su un unico servizio;
  • nel progetto deve essere presente almeno un servizio della Macroarea A;
  • gli importi richiesti per i servizi relativi alle Macroaree B e C, complessivamente, non possono superare il 40% del totale del piano richiesto.

Qual è il contributo

E’ previsto un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 140.000 euro nel limite dell’80% dei costi ammissibili.

L’agevolazione è concessa in regime de minimis.

Come partecipare al bando Brevetti 2023

Le domande possono essere presentate a partire dal 24 ottobre 2023 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Il bando è gestito da Invitalia.

In apertura