Ricerca: aperto il bando Fabbrica Intelligente, Agrifood e Scienze della Vita

Il  bando Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita finanzia la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo su tutto il territorio nazionale.

Sono disponibili fondi per oltre 560 milioni di euro (grazie al cofinanziamento con Fondi europei dedicati al Sud Italia):

  • 287,6 milioni per le regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia),
  • 100 milioni per Abruzzo, Molise e Sardegna
  • e 175,1 milioni per le restanti regioni.

Chi sono i beneficiari

I nuovi bandi saranno rivolti alle imprese di qualunque dimensione (con almeno due bilanci approvati), alle Università e ai centri di ricerca e – per l’agrifood – alle imprese agricole.

Cosa finanzia

Progetti riguardanti attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione-o al notevole miglioramento-di nuovi prodotti, processi o servizi.

I Temi della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente

I progetti dovranno ricadere in una delle 3 tematiche della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente, ovvero

Agrifood

  • Tecnologie alimentari innovative
  • Packaging alimentare
  • Processi industriali intelligenti e adattativi
  • Processi industriali “verdi”
  • Riduzione di scarti
  • Valorizzazione dei sottoprodotti

Scienze della Vita

  • E-health, diagnostica avanzata e mini invasività
  • Medicina rigenerativa, predittiva
  • Medicina personalizzata
  • Biotecnologie, bioinformatica
  • Sviluppo farmaceutico
  • Nutraceutica, Nutrigenomica, alimenti funzionali

Fabbrica Intelligente

  • Sistemi produttivi per la produzione personalizzata
  • Strategie, modelli e strumenti per la sostenibilità industriale
  • Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche
  • Processi produttivi innovativi e sistemi di produzione evolutivi
  • Strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione

Come si partecipa al bando Fabbrica Intelligente, Agrifood e Scienze della Vita

L’intervento prevede due differenti tipologie di attuazione:

Procedura negoziale

Finanzia progetti di importo fra 5 e 40 milioni di euro.
Prevede la concessione di un contributo diretto alla spesa, a cui si può aggiungere un finanziamento agevolato, per un importo definito in sede di negoziazione.

> Domande dal 27 novembre 2018

La procedura di compilazione guidata sarà resa disponibile on line dal 5 novembre al sito https://fondocrescitasostenibile.mcc.it

Procedura a sportello

Finanzia progetti con importo compreso fra 800 mila e 5 milioni di euro.
Prevede la concessione di un Finanziamento agevolato per un importo pari al 20% delle spese ammissibili, integrato da un Contributo diretto alla spesa.

>> In apertura