Bando Macchinari Innovativi

Apre il nuovo bando del Ministero dello Sviluppo Economico dedicato a sostenere la realizzazione di investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate del Paese.

I progetti dovranno essere realizzati esclusivamente presso unità produttive localizzate nei territori della Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. A disposizione del 2° bando di Invitalia ci saranno 132,5 milioni di euro.

Chi può partecipare

L’invito è rivolto alle piccole e medie imprese e alle reti di impresa del settore manifatturiero e dei servizi.

Dove si applica

I progetti dovranno essere realizzati in unità produttive localizzate nelle regioni meno sviluppate del Paese, ovvero Basilicata,  Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Cosa finanzia il bando Macchinari Innovativi

I programmi di investimento devono avere un importo compreso fra 400 mila e 3 milioni di euro e prevedere l’acquisizione di tecnologie abilitanti atte a consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa e/o di soluzioni tecnologiche in grado di rendere il processo produttivo più sostenibile e circolare.

Rientrano fra le spese ammissibili l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali.

Qual è l’agevolazione

L’agevolazione è così concessa a seconda della dimensione di impresa fino al 75% delle spese ammissibili:

  • per le imprese di micro e piccola dimensione, un contributo in conto impianti pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%;
  • per le imprese di media dimensione, un contributo in conto impianti pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%.

Come si presenta la domanda

Le domande potranno essere compilate dal 13 aprile 2021, mentre l’invio della richiesta potrà avvenire dal 27 aprile 2021.