Legge di Bilancio 2021, quali saranno le novità per le imprese?

Il Consiglio dei Ministri ha approvato questa settimana il disegno di legge di Bilancio per il 2021, vale 38 miliardi di euro.

La Manovra 2021 introduce misure per il rilancio delle imprese, per il sostegno alle famiglie e ai lavoratori, per l’implementazione delle politiche sociali, nonché interventi settoriali mirati su sanità, scuola, università e ricerca, cultura, sicurezza, informazione, innovazione e trasporti.

Cosa prevede la bozza della Legge di Bilancio 2021?

La parte più interessante per quanto riguarda gli aiuti alle imprese è sicuramente il rinnovo del pacchetto di incentivi per la Transizione 4.0 ci sono 5,3 miliardi di euro per il 2021.

—-

IL PIANO TRANSIZIONE 4.0

La bozza di Legge di Bilancio prevede il rinnovo biennale per tutte le misure del Piano 4.0 (con un anticipo al 16 novembre 2020 per gli investimenti 4.0 e non), l’innalzamento dei massimali e delle aliquote secondo uno schema a scalare dal 2022.

Il Credito imposta per gli Investimenti

– passa dal 6% al 10% il credito imposta investimenti beni strumentali con tetto a 2 milioni di euro
al 15% per beni funzionali allo smart working

Il Credito imposta Software

al 10% delle spese con tetto a 1 milione di euro

Il Credito imposta per gli Investimenti 4.0

Sono previste 3 differenti aliquote per il 2021:
al 50% per investimenti fino a 2,5 mln di euro
al 30% per investimenti oltre 2,5 mln e fino a 10 mln di euro
al 10% per investimenti oltre 10 mln e fino a 20 mln di euro

Il Credito imposta Software 4.0

– passa dal 15% al 20% delle spese con tetto a 1 milione di euro

Il Credito imposta Ricerca

– passa dal 6% al 10% per progetti di innovazione
– passa dal 10% al 15% per progetti 4.0
– passa dal 12% al 20% per l’attività di ricerca.
Il massimale è elevato a 4 milioni di euro per le attività di ricerca e a 2 milioni per attività di innovazione.

Il Credito imposta Formazione 4.0

Confermato dal 30% al 60% delle spese ma viene ampliato l’elenco delle spese ammissibili, che comprende le spese di personale, i costi di esercizio (viaggi, materiali ecc.), le consulenze

 

> VEDI LE SLIDES DEL MISE – TRANSIZIONE 4.0

 

STRUMENTI RIFINANZIATI

Sabatini per l’acquisto di nuovi beni strumentali > viene introdotta l’erogazione in unica tranche
Credito imposta per la pubblicità viene potenziato elevando l‘aliquota al 50% sul totale delle spese anche per il triennio 2021 – 2022
Accordi per l’innovazione rifinanziato con 1 miliardo di euro
Credito Imposta SUD rifinanziato per il 2021 e il 2022 con 1 miliardo di euro
• Proroga del credito d’imposta potenziato per le attività di ricerca e sviluppo nelle aree del Mezzogiorno
• Rifinanziati gli strumenti di liquidità quali il Fondo di Garanzia, Garanzia Italia, la moratoria per le PMI, e gli incentivi per il rafforzamento patrimoniale.
Fondo di Simest dedicato all’internazionalizzazione d’impresa rifinanziato con 1,4 miliardi di euro

NUOVI STRUMENTI IN CORSO DI ATTIVAZIONE

Fondo per l’imprenditoria femminile – 40 mln di euro
• Fondo per le Pmi Creative – 40 mln di euro
• Fondo d’investimento per lo sviluppo delle PMI del settore aeronautico e della green economy – 100 mln di euro
• Fondo per gli investimenti innovativi di Invitalia – 750 mln di euro

 

PARTECIPA AL WEBINAR PER SAPERNE DI PIU’

INCENTIVI PER L’INDUSTRIA 4.0

10 DICEMBRE 2020 ore 12  FOCUS INVESTIMENTI

>> ISCRIVITI

15 DICEMBRE 2020 ORE 12 FOCUS RICERCA E FORMAZIONE

>> ISCRIVITI