Superammortamento: per il 2019 solo per Software 4.0

LaLegge di Bilancio per il 2019 prevede la proroga per il solo Superammortamento sui Beni immateriali, ovvero per Software e sistemi IT.

Cosa finanzia

L’incentivo finanzia l’acquisto o leasing di beni immateriali inclusi negli elenchi dei beni agevolabili previsti dall’allegato B della Legge di Bilancio 2017.

  • « sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi onfield e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field) ».

Novità: Sono ammessi anche i canoni per le soluzioni cloud

Tali beni devono essere interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

L’agevolazione

Le imprese potranno continuare ad ammortizzare un valore pari al 140% del costo di acquisto del bene, a condizione che tali beni siano connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0.

Adempimenti

Per usufruire del super ammortamento è necessario produrre un’autocertificazione dei beni, o, in caso di bene superiore a 500 mila euro, una perizia giurata.

Tempistiche

L’incentivo opera per ordini accettati entro il 31 dicembre 2019, con possibilità di consegna fino al 31 dicembre 2020 nel caso sia stato versato un acconto pari al 20%.