Torna la Tremonti Ambiente

Con la pubblicazione della Risoluzione 58/E dell’Agenzia delle Entrate torna operativa, solo per gli anni in cui era in vigore, la detassazione per gli investimenti ambientali realizzati da piccole e medie imprese (c.d. Tremonti Ambiente) .

Possono beneficiare dell’incentivo le imprese che hanno realizzato, anteriormente alla data del 26 giugno 2012, investimenti ambientali per l’acquisto ovvero la conduzione in leasing delle seguenti immobilizzazioni materiali, necessarie per prevenire, riparare o ridurre i danni causati all’ambiente: terreni e fabbricati; impianti e macchinari; attrezzature industriali e commerciali; altri beni; immobilizzazioni in corso (e acconti).

Il dubbio della cumulabilità con gli incentivi del conto energia ha spinto infatti gli operatori, prudenzialmente, ad astenersi dall’utilizzo della misura fiscale, al fine di non esporsi al rischio di subire la revoca dei più vantaggiosi incentivi di settore.

A partire dal 1° settembre le pmi che non hanno usufruito della detassazione in passato possono farlo ora presentando apposita comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico